Cava dè Tirreni: Fratelli d’Italia, basta dilettanti allo sbaraglio

Cava dè Tirreni: Fratelli d’Italia, basta dilettanti allo sbaraglio

Il Tribunale Amministrativo Regionale ha bloccato, ancora una volta, un’opera pubblica del comune di Cava de’ Tirreni. Si tratta dei lavori per il Parco Urbano Corso Principe Amedeo sui quali i magistrati amministrativi sono intervenuti per annullare la gara e l’affidamento da parte dell’Amministrazione Comunale del sindaco Servalli. Immediata la presa di posizione da parte del Gruppo di Fratelli d’Italia. 

“Siamo dinanzi all’ennesimo caso di assoluta incapacità da parte dei Dirigenti del Comune di Cava de’ Tirreni”, dichiarano i consiglieri comunali Renato Aliberti, Clelia Ferrara ed il Portavoce Cittadino Fabio Siani, “purtroppo non è la prima volta che i magistrati del Tar bocciano l’operato dei vertici burocratici di Palazzo di Città. Basta con i dilettanti allo sbaraglio, privi di una guida politica efficace e capace di imporre una linea di rigore e di serietà a chi si trova a gestire milioni di euro dei contribuenti. La bocciatura da parte del Tar dell’ennesima gara di appalto dell’amministrazione Servalli è il segnale di un fallimento politico ed amministrativo senza precedenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *