SALERNO. ELENA CRISCUOLO (FDI-AN): “AMBULANZA BLOCCATA NEL TRAFFICO, VERGOGNA”

Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale per il tramite del suo coordinatore Cittadino l’avvocato Elena Criscuolo si rivolge all’ amministrazione Cittadina per sollecitare e chiedere la risoluzione di un problema che si ripete costantemente non appena la città è interessata da precipitazioni atmosferiche. Anche stamattina si è assistito al ripetersi di scene urbane lontane da quelle di una città civile ed efficiente :

Un’ ambulanza a sirene spiegate bloccata nel traffico in pieno centro città, il mezzo di soccorso per percorrere il tratto che va dai semafori di Via Carmine fino all’ intersezione di via Roma ha impiegato più di 10 minuti, dovendosi districare tra auto in seconda fila, incroci totalmente bloccati e automobilisti inferociti. Il tutto è avvenuto in assenza di personale di polizia Municipale che in qualche modo avrebbe consentito la regolamentazione e l’apertura di varchi per agevolare il percorso del mezzo di soccorso.

Puo’ considerarsi civile una città dove un ambulanza del 118 in codice rosso per percorre qualche centinaia di metri impiega piu di 10 minuti ?

Ancora una volta l’immobilismo e l’incapacità amministrativa dei politici che governano la città di Salerno hanno determinato il cattivo funzionamento di servizi essenziali per la tutela dell pubblica incolumita’.

Nonostante non sia la prima volta che questi episodi si verificano, i residenti Salernitani delle zone Carmine e Centro, dei quali Fratelli d’Italia Salerno si fa portavoce, registrano la totale approssimazione di questa amministrazione comunale anche su questioni di importanza primaria come la garanzia dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Si chiede, a coloro che sono responsabili rispetto alla risoluzione di questi problemi cosa intendono fare per evitare che tali rischi per la Cittadinanza possano ripetersi, anche in ragione della imminente Manifestazione Luci d’Artista che porterà certamente in città anche piu disordine e caos.

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *