Montecorvino Rovella: Gnocchi “Rottamazioni sanzioni, persa altra occasione”

Montecorvino Rovella: Gnocchi “Rottamazioni sanzioni, persa altra occasione”

l 31 di marzo scadrà  il termine ultimo per approvare il regolamento ed aderire alla legge che prevede la rottamazioni delle sanzioni degli enti locali che si siano avvalsi per la riscossione coattiva della Ingiunzione ex R.D. 639 del 1910 (emessa direttamente o tramite i soggetti affidatari di cui all’art. 53 del decr. Legisl. n. 446/1997) con la possibilità di accettare l’estinzione dei debiti al netto delle relative sanzioni. Il nostro Comune che rientra in tale caso ha deciso di far finta di nulla (oppure non lo sa) e continuare a fregarsene dei cittadini. L’opposizione non è stata da meno nessuno di loro ha pensato di porre all’attenzione del consiglio comunale la proposta. Ricordiamo ai dormienti della minoranza che solo qualche giorno fa si è svolto l’ultimo consiglio. Forse sono troppo impegnati a preparare le loro campagne elettorali.  Anche in questo caso i cittadini vengono ignorati ed in particolare i loro interessi. Abbiamo letto proposte deliranti di alcuni oppositori che presentavano come soluzione una lista di percentuali messe a caso simile ai saldi di fine stagione. Basta prendere in giro i contribuenti. Siamo seri!  In un momento di crisi economica profonda un rappresentante delle istituzioni valido e rispettoso non può stare a guardare. Anche questa volta sono i partiti e le associazioni ad occuparsi del problema non è accettabile che la politica amministrativa se ne freghi. Già qualche mese fa in un comunicato stampa avevamo proposto, in particolare per i commercianti, un piano salva botteghe che prevedeva proprio l’abbattimento delle sanzioni per i debiti pregressi dando cosi la possibilità ai nostri piccoli negozi di sopravvivere. E’ di qualche giorno fa un’istanza presentata dal Movimento Civico “Prima i cittadini” nella quale si chiedeva udienza al primo cittadino per proporre soluzioni in merito.Non è possible che ogni cosa a questa amministrazione gliela devono dire.  Nessuno ha voluto ascoltare e si è persa un’altra  buona occasione per dare fiato ai cittadini. Probabilmente hanno altro da fare… Sarebbe stato utile anche intervenire con la rottamazione degli interessi maturati dall’ente sulle multe della Polizia Municipale aderendo e rinunciando al contenzioso da parte di numerosi morosi. Lo Dichiara Rodolfo Gnocchi coordinatore dell’area picentina di Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *